March 23, 2017

La mozione Renzi-Martina in 20 punti

La mozione Renzi-Martina in 20 punti

Tre giorni di dialogo e discussione al Lingotto, caratterizzati da un dibattito costruttivo e da gruppi di lavoro partecipati da cui sono uscite proposte concrete. È da lì che arriva la mozione Renzi-Martina: una proposta congressuale solida, ma pronta ad arricchirsi degli spunti che scaturiranno dal confronto sui territori e in rete. Un progetto che intende raccogliere la sfida politica del nostro tempo: dimostrare che al sentimento di insicurezza e di smarrimento che serpeggia in tutto il mondo non si può e non si deve rispondere chiudendosi nel proprio recinto. Non si tratta di imbastire una guerra ideologica tra “chiusura” e “apertura”, ma di dare vita concretamente a un’alleanza tra libertà e protezioni, tra opportunità e fragilità, allargando la sfera dei bisogni alle esigenze di appartenenza e cooperazione. Per contrastare i populismi è indispensabile l’azione di forze politiche popolari, capaci di elevare la qualità, la trasparenza e la responsabilità delle scelte democratiche. Perché di fronte a un problema i populisti cercano subito un colpevole, i riformisti una soluzione. Compito del PD è quindi farsi portavoce di un riformismo empatico e popolare, che “senta” i problemi ancor prima di risolverli.