April 16, 2016

Progetto Scenario

Incontro dell'on. Ascani al "Volta" sul tema "Lo sviluppo economico dell'Italia".

Progetto Scenario

La terza iniziativa pubblica di Progetto Scenario ha fatto tappa a Perugia, presso l’ITTS A. Volta, discutendo di economia alla presenza dell’editorialista del Financial Times James Politi, del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Tommaso Nannicini, e soprattutto di numerose istruttive esperienze umbre.“Progetto Scenario” – dichiara Ascani “nasce per promuovere il dialogo, su temi attuali e centrali, tra esperti nazionali ed esperienze dal territorio che di volta in volta ci ospita. È stato bellissimo fare tappa all’ITTS A. Volta di Perugia, in cui molto si sta facendo per stimolare sin dai banchi di scuola una mentalità allo stesso tempo rigorosa e creativa: in una parola, contemporanea. E il nostro approccio, di confronto tra vari livelli, si è rivelato particolarmente fruttuoso su un tema come l’economia, che vive d’intersezione tra l’alto e il basso, tra le teorie e le esperienze”.“Lo sviluppo economico dell’Italia” – ha osservato James Politi “va contestualizzato in uno scenario globale di ripresa economica, tra luci e ombre: le politiche della BCE e i prezzi bassi delle materie prime aiutano, incertezze politiche (elezioni americane e rischio Brexit) sono fattori di rischio. Il governo italiano, nei vincoli di bilancio europeo, ha compiuto una riforma importante: il Jobs Act. La mia esperienza di corrispondente, a contatto con tante realtà produttive, m’induce a ritenere che le aziende lo stiano usando in maniera diffusa, e nel medio periodo se ne vedranno molti frutti.” “La vera prospettiva del nostro paese” – dichiara il sottosegretario Nannicini “è creare un contesto per cui si torni a investire dopo una crisi che ha lasciato molte macerie sul nostro tessuto produttivo. Abbiamo bisogno di forti investimenti pubblici e privati: l’importante non è la loro carta d’identità. Siano essi italiani o stranieri, ma che siano iniziative sorrette da idee forti e che guardino avanti.”


Tags:   Convegni